Storia del Codice Morse

 

 

 

 

 

Samuel Finley Breese Morse

 

 

 

 

 

 

Morse iniziò a interessarsi di telegrafia nel 1832 e nel 1835 aveva già progettato un primitivo sistema di relè. Il sistema fu gradualmente migliorato e presentato pubblicamente nel 1837 (anno in cui deposita il brevetto del telegrafo), infine brevettato nel 1840. Fu presto costruita la prima linea telegrafica tra Baltimora e Washington e il 24 maggio 1844 fu inviato il primo messaggio: 'What hath God wrought!' (Bibbia ed. inglese - Numeri 23:23) e cioè "Cosa ha fatto Dio!".

Il codice Morse originale consisteva in combinazioni di punti e linee ognuna corrispondente a un numero. A sua volta ogni numero corrispondeva a una parola che poteva essere ricavata cercando il numero in un apposito libretto. I numeri venivano trasmessi mediante l'uso del tasto telegrafico.

Sebbene Morse fosse l'inventore del telegrafo, non eccelleva in perizia tecnica e per questo chiese la collaborazione di Alfred Vail che invece tecnicamente era molto preparato. Vail sviluppò un sistema nel quale ogni lettera o simbolo veniva inviata singolarmente usando una combinazione di punti, linee e pause. I due convennero che fosse proprio il metodo di Vail il più adatto ad essere inserito nel brevetto che Morse si accingeva a richiedere. Fu proprio questo sistema, conosciuto come codice Morse americano, che fu usato per trasmettere il primo messaggio telegrafico. Considerato da subito lo standard per la codifica delle informazioni, il codice Morse ebbe un così ampio e incontrastato successo che nessun altro sistema alternativo riuscì a soppiantarlo, tanto da rimanere lo standard internazionale per le comunicazioni marittime fino al 1999

 

 

 

 

 

 RADIOTELEGRAFIA

 

 

 

 

Copyright © 2009 - 2015 IW9HMQ| All Rights Reserved

Design by Mauro IW9HMQ | Modified by Team IW9HMQ | Powered by ARUBA.it | W3C XHTML 1.0 | W3C CSS 2.0

 

Il sito www.iw9hmq.com utilizza solo cookie tecnici, rispetto ai quali, ai sensi dell'art.122 del codice privacy e del Provvedimento del Garante dell'8 Maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte dell'interessato.

- Coockie Policy -  /  - Direttiva EU -